Proposta formativa

Arigrafmilano organizza percorsi formativi triennali di grafologia, secondo il metodo europeo, per conseguire il titolo di grafologo che autorizza alla pratica professionale o ad ulteriore specializzazione in vari ambiti, quali ad esempio Selezione in ambito aziendale, Educazione del Gesto Grafico, Perizia Grafica Giudiziaria.
Arigrafmilano, riconosciuta dall’Associazione Grafologi Professionisti (A.G.P.) e dalla Société Française de Graphologie (S.F.D.G.), aderisce alla Association Déontologique Européenne de Graphologues (A.D.E.G.).
Per l’alta qualità e professionalità dei propri corsi, Arigrafmilano ha ottenuto il certificato UNI EN ISO 9001-2008.

Il percorso formativo ha durata triennale e comprende lezioni frontali teoriche e pratiche per un totale di 125 ore annuali. Al termine del percorso si sosterrà un esame di abilitazione per ottenere il titolo di grafologo e l’autorizzazione alla pratica professionale.
Il programma comprende, inoltre, alcuni moduli obbligatori di approfondimento, specifici per ogni anno, su tematiche affrontate nelle lezioni frontali.

Modalità di frequenza:
Gli incontri si tengono nel week end (o il sabato o la domenica) secondo un programma prestabilito a inizio anno.
Ogni incontro ha una durata di quattro ore e mezza.
Le classi sono a numero chiuso (max 20 partecipanti).
Per accedere al percorso formativo occorre avere un titolo di studio superiore.
Non ci sono limiti di età.

Programma del primo anno

Grafologia: storia e fondamenti
– J. H. Michon e la teoria dei “segni fissi”
– J. Crepieux – Jamin: il concetto di armonia e di adattamento
– M. Pulver e la simbologia dello spazio
– L. Klages: il concetto di ritmo

Neurofisiologia del gesto grafico: il progetto motorio e la scrittura quale prodotto di un gesto che coinvolge tutto il sistema nervoso, sia a livello sensitivo che motorio.

L’evoluzione della scrittura
– Lo stadio dello scarabocchio e la magia della traccia
– Dallo scarabocchio alla scrittura
– Il modello scolastico
– L’alfabeto, il modello attuale
– L’apprendimento della scrittura

La costruzione della personalità e le principali teorie sull’età dello sviluppo:
J. Piaget, J. S. Bruner, L. Vygotskij, D. W. Winnicott, J. Bowlby, A.Freud, F. E. Erikson

Approccio globale della scrittura, l’ambiente grafico: l’interazione dinamica
tra compensazioni e motivazioni

Nozioni di base: il concetto di regolarità, disuguaglianza, discordanza, spontaneità, semplicità
Gli strumenti grafici ed il loro uso: W. Hegar e la teoria del tratto
La gestione del foglio: lo spazio come territorio esistenziale e comunicazione
La dimensione della scrittura: il senso di sé e l’autostima
La direzione del rigo: dinamica tra controllo ed emotività
La forma: l’espressione del sé, dal modello scolastico all’evoluzione personale
La continuità: l’interazione tra legato e staccato che organizza l’attività grafica
La velocità: rapporto tra pensiero e azione

La condotta del tracciato: la flessibilità e la resistenza, l’adattabilità o il disadattamento
– La teoria della tensione secondo R. Pophal
– Roda Wieser ed il ritmo di base

Programma del secondo anno

La teoria di S. Freud e corrispondenze grafologiche
– I modelli della mente
– Le istanze della personalità: l’Es, l’Io, il SuperIo
– Lo sviluppo della personalità: lo stadio orale, anale, fallico, il conflitto edipico, l’ambivalenza.
– Il narcisismo

I meccanismi di difesa di Anna Freud

Adler e il sentimento di inferiorità

Teoria di C. G. Jung e corrispondenze grafologiche: il concetto di archetipo e di inconscio collettivo, la Persona, Animus ed Anima, l’Ombra; i Tipi psicologici: il Pensiero, il Sentimento, la Sensazione, l’Intuizione; il ruolo della funzione inferiore

La teoria di Ippocrate e sue corrispondenze grafologiche

La grafologia dell’età dello sviluppo
– I modelli scolastici europei
– La teoria di Ajuriaguerra
– Le fasi precalligrafica, calligrafica, postcalligrafica
– I disturbi della scrittura, la disgrafia
– Dinamica di classe
– Stili educativi
– La grafia degli adolescenti: considerazioni generali sull’adolescenza; la riuscita scolastica, l’identità dell’adolescente, la funzione del gruppo e le dinamiche di gruppo
– Sindromi grafiche delle scritture degli adolescenti; il disagio adolescenziale; l’adolescente e il suo corpo: anoressia e bulimia; la devianza; l’orientamento scolastico

Programma del terzo anno

Elementi di psicopatologia
– I disturbi di personalità: la nevrosi e la psicosi
– La depressione
– La personalità paranoicale
– La personalità ossessiva
– La personalità isteroide
– La personalità schizoide
– La schizofrenia
– La personalità borderline

Applicazione della grafologia in campo professionale
– L’azienda, le figure professionali e le professioni emergenti
– Orientamento e potenziale
– Il processo di selezione
– Le caratteristiche di orientamento
– Profili professionali
– I criteri della consulenza grafologica applicata all’azienda
– Le caratteristiche di ruolo e le loro espressioni grafiche
– Attitudini e potenzialità
– Forme di intelligenza, il dinamismo intellettuale, l’aspetto cognitivo, emotivo e comportamentale
– La motivazione nei temperamenti ippocratici e negli stadi freudiani
– La gestione delle risorse e la leadership
– La funzionalità di un’équipe di lavoro

Moduli obbligatori di apprendimento

I anno
– Psicologia generale
– Storia della scrittura
– Neurofisiologia del gesto grafico
– Teorie dell’età dello sviluppo

II anno
– Il Tratto
– Anna Freud ed i meccanismi di difesa
– Sindromi e ritratto
– Il movimento: dinamica tra controllo e liberazione e la teoria di H.De Gobineau

III anno
– Le scritture attuali dei giovani professionisti tra immaturità, creatività e compensazione
– La motivazione e le sue espressioni grafologiche

Scarica il modulo di iscrizione
Modulo di iscrizione_Percordo formativo triennale di Grafologia

Arigrafmilano in collaborazione con il Centro Scolastico Pedagogico (Centro accreditato dalla ASL Regione Lombardia con delibera n°123 del 28/3/2014 ad effettuare
attività di prima certificazione diagnostica valida ai fini scolastici secondo quanto previsto dalla Legge 170/2010) organizza il percorso formativo di specializzazione in Educazione del Gesto Grafico progettato ed erogato secondo la norma UNI 11760/2019.

L’educazione del gesto grafico è un trattamento sulla “brutta scrittura”, un’espressione di sofferenza e di disadattamento riscontrabile soprattutto nei bambini e conseguentemente nell’adolescente e a volte nell’adulto. Spesso la difficoltà nello scrivere e l’incapacità di riprodurre non solo i segni alfabetici, ma anche i numeri, in assenza di deficit intellettivi e neurologici, può provenire dalla mancanza di motivazione, di senso della disciplina e di concentrazione o dalla mancanza di una giusta “educazione” alla scrittura con l’attenzione rivolta alla postura, alla presa della penna e ai tempi di apprendimento dei piccoli allievi.
L’obiettivo del percorso formativo è quello di ripristinare le funzioni grafiche perdute e ristabilire la funzione comunicativa della scrittura, al fine di evitare la conseguente forte autosvalutazione e l’allontanamento definitivo dalla pratica della scrittura a mano.

I docenti sono grafologi, educatori del gesto grafico, pedagogisti clinici, psicologi, psicoterapeuti, counselor relazionali e consulenti scolastici.

Modalità di frequenza

Gli incontri si tengono un week end al mese 3 giornate di 9 ore cadauna
Periodo: Gennaio 2021 – Giugno 2022
Sede del corso: Andreola Central Hotel via Scarlatti, 24 Milano (a due passi dalla Stazione Centrale)

Struttura del percorso:
500 ore di formazione così suddivise:
– 260 ore dedicate a lezioni ed esercitazioni frontali
– 130 ore di autoformazione individuale monitorata
– 25 ore di colloqui individuali di orientamento alla professione
– 25 ore dedicate alla stesura del progetto educativo personale, volto allo svolgimento del tirocinio
– 60 ore dedicate alla valutazione e compilazione della tesi finale

200 ore di tirocinio e formazione monitorata presso Istituti o Enti Convenzionati, comprensive di:
– Presenza presso l’Ente ospitante
– Programmazione individuale
– Supervisioni da parte dei tutor e degli specialisti dell’Ente ospitante

Costo del Corso:
– € 2.100,00, pagabili in tre rate da € 700,00 cadauna. La prima rata da versarsi entro il primo giorno di lezione
– Esame finale: €150,00
– Iscrizione obbligatoria all’Associazione Arigrafmilano, per chi non fosse già socio: €100,00
– È richiesto il versamento di una caparra confirmatoria di € 300,00 entro il 18 dicembre 2020

Corso a numero chiuso: massimo 30 partecipanti.

Sono ammessi al corso, oltre a coloro che hanno intrapreso un percorso grafologico, anche insegnanti, psicologi, fisioterapisti, logopedisti, neuropsichiatri dell’Età Evolutiva, psicomotricisti, pedagogisti ed educatori, e altre categorie previa valutazione del curriculum.

L’attestato, che verrà rilasciato a superamento dell’esame finale, consente di esercitare la professione di Educatore o Tecnico Operatore del Gesto Grafico di bambini e adulti, ai sensi della legge n. 4/2013.

Argomenti trattati

  • Le relazioni di attaccamento
  • Fondamenti di grafologia dell’Età Evolutiva
  • Le tappe di sviluppo del bambino
  • La disgrafia, disturbo specifico dell’apprendimento: definizioni, cause, prerequisiti e tipologie
  • Approccio neuropsicologico e introduzione ai DSA
  • Lateralità, mancinismo e scrittura
  • Le teorie di De Ajuriaguerra: cause e prerequisiti
  • I segnali d’allarme
  • Postura, impugnatura e scrittura; relazione corpo-scrittura nel percorso di Educazione del Gesto Grafico
  • Pregrafismo
  • Abilità visuo-percettive e visuo-spaziali
  • Nuovi stili di apprendimento e ruolo degli insegnanti
  • Le tecniche di rilassamento
  • Il bambino demotivato, oppositivo e iperattivo; gestione della rabbia e delle difficoltà di attenzione
  • L’adolescenza: età di passaggio
  • Presa incarico, bilancio grafomotorio e restituzione

 

Scarica il modulo di iscrizione

Modulo di iscrizione_Educazione del Gesto Grafico

Il percorso formativo ha lo scopo di fornire le conoscenze teoriche di base e sperimentare le principali tecniche di indagine necessarie per affrontare incarichi di perizia su manoscritti e consulenza tecnica in ambito giudiziario.
Al termine del corso si acquisisce il titolo di perito grafologo giudiziario, qualifica che permette l’esercizio della professione.

I docenti sono Periti e Consulenti tecnici del Tribunale di Roma con esperienza pluriennale nel settore grafico giudiziario.

Modalità di frequenza:

Per accedere è necessario essere diplomati in Grafologia o aver già superato il secondo anno del corso triennale.
Il percorso formativo si articola in 16 incontri di quattro ore cadauno (12 incontri di 4 ore + 2 week end di 8 ore) nei quali verranno fornite nozioni teoriche, seguite da illustrazione di casi ed esercitazioni pratiche.
Fanno parte integrante del percorso le esercitazioni scritte individuali, indispensabili per acquisire le tecniche di osservazione e di documentazione peritale.
Gli elaborati saranno oggetto di correzione individuale e di discussione collettiva in aula.
A conclusione di ogni modulo sarà tenuto un Laboratorio a tema.

Programma del corso

1° modulo
Introduzione al Corso
Analisi grafologica ed indagine peritale: differenze e peculiarità
Leggi della scrittura
Metodo analitico comparativo su base grafologica
Scrittura spontanea e scrittura artificiosa; Imitazione e dissimulazione
Il Grafologo giudiziario; la nomina d’ufficio o di parte, tappe processuali e i tempi da rispettare; la nuova disciplina
della Consulenza Tecnica d’Ufficio alla luce della Legge n. 69/2009 e successive modifiche;
cenni di deontologia professionale e legislazione

Al termine di questo ciclo di lezioni l’allievo sarà in grado di affrontare un caso di perizia grafica
e di elaborare correttamente una relazione secondo la metodologia insegnata

2° modulo (5 incontri)

Esami tecnici sul documento in verifica
Scritture di comparazione; saggio grafico
Carta e mezzi scrittori: conoscenze di base e loro caratteristiche individuali. Microscopio stereoscopico;
macro e microfotografia; indagini nell’infrarosso (IR) e nell’ultravioletto (UV); utilizzabilità dei documenti in fotocopia
Alterazioni e falsificazioni: metodi di indagine e di documentazione. La relazione scritta
Laboratorio tecnico strumentale; esercitazioni pratiche con strumentazione in aula

Durante questo ciclo di incontri, la metodologia peritale di base viene consolidata tramite lo studio
di casi più complessi; vengono affrontate le principali tecniche di indagine e di documentazione
utilizzate in perizia grafica.

3° modulo

I testamenti
Le lettere anonime
Simulazione di un processo civile
Le cifre, lo stampatello, la dattilografia, le scritte murali
Degrado senile della scrittura; stati patologici e scrittura; approfondimenti sul degrado e le patologie
che interferiscono con l’atto di scrivere
Simulazione di processo penale con la presenza di un magistrato, periti grafici e avvocati

In questo modulo vengono affrontati i principali settori di indagine grafica peritale.
Di ognuno vengono esaminate le peculiarità e la metodologia applicabile.

Arigrafmilano in collaborazione con A.G.I (Associazione di Ricerca Grafologica) organizza il percorso formativo peritale di Specializzazione in Analisi e Comparazione della Firma Grafometrica: teoria, pratica e risvolti forensi.

Per Firma Grafometrica si intende una modalità di Firma Elettronica Avanzata (FEA), rilevata attraverso un supporto tecnologico specifico che registra alcuni parametri biometrici (velocità, pressione, ecc.) connessi all’espressione grafica, che si possono estrarre dall’apposizione di uno scritto. Tutto ciò comporta implicazioni di tipo legale e di sicurezza per il trattamento dei dati biometrici.
Durante il percorso formativo vengono, inoltre, esaminate la recente evoluzione normativa delle firme elettroniche, l’efficacia probatoria ed il requisito della forma scritta, nonché gli obblighi ed i limiti d’uso della soluzione F.E.A.
Attraverso l’utilizzo di hardware e software avanzati, si spiegano le varie terminologie legate all’esperienza della firma grafometrica, nonché le procedure tecno-pratiche attraverso le quali è possibile porre in essere un elaborato grafometrico legato alla grafometrica, curando anche gli aspetti relativi alla privacy ed alla sicurezza.
Il percorso formativo dà ampio spazio all’aspetto applicativo e pratico grazie agli strumenti che vengono forniti gratuitamente in dotazione.

I docenti sono grafologi forensi, ingegneri, appartenenti alla Polizia di Stato, esperti in analisi e comparazione di firme grafometriche, professori universitari ordinari di sistemi di elaborazione delle informazioni, ricercatori universitari e informatici.

Modalità di frequenza

Gli incontri si tengono un week end al mese (sabato dalle ore 9.00 alle ore 18.00 / domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00)
Struttura del percorso:
– 8 weekend
– 96 ore dedicate a lezioni ed esercitazioni frontali
– 64 ore di studio individuale monitorato
– Stesura di un breve elaborato
– Esame finale con discussione degli elaborati
Materiale didattico incluso:
– N. 1 Tavoletta a partecipante per l’utilizzo del software
– Software concesso in comodato d’uso a titolo gratuito per l’intera durata del corso

Destinatari: Periti Grafologi di qualsiasi metodologia (dotati di pc personale)

Al termine del percorso di Specializzazione, superata la prova finale, verrà rilasciato l’attestato di “Grafologo esperto in analisi e comparazione Firme Grafometriche”

Argomenti trattati

  • Firma elettronica avanzata e firma grafometrica: aspetti legali e normativi
  • Le tipologie di firma informatica: dalla firma elettronica semplice, alla FEA, alla firma qualificata, alla firma digitale – Efficacia Probatoria e requisito della forma scritta – Regolamenti e disposizioni AGID – regolamento eIDAS) Certification Autority
  • Hardware e software: acquisizione ed analisi di firme grafometriche.
  • Caratteristiche tecnologiche dei dispositivi e dei programmi di elaborazione
  • Come analizzare una firma grafometrica – estrazione ed elaborazione dati
  • Dati biometrici e sicurezza: protezione e trattamento dei dati per la tutela della privacy
  • Elementi di statistica e nozioni base di informatica
  • Utilizzo programma Excel – Python
  • Dispositivi presenti sul mercato italiano e differenza nella rilevazione dei dati
  • Interoperabilità e standard internazionali (Formato ISO)
  • Firma grafometrica e perizia – vantaggi e criticità
  • Cambiamenti procedurali nella fase di conferimento dell’incarico
  • Protocollo operativo

Il programma dettagliato verrà stilato prima dell’inizio del percorso formativo

Richiedi maggiori informazioni